bacio-640x320
In questi giorni fa molto discutere il video che gira sul web (oltre 40 milioni di visualizzazioni) diretto da Tatia Pilieva in cui viene chiesto a dei perfetti sconosciuti di baciarsi. Il video ha fatto ovviamente discutere (quando si parla di lingue si alzano gli orecchi a tutti!), e in parte è stato anche criticato soprattutto perché i prescelti erano modelli e quindi facile baciarsi tra belli, perché espone una cosa privata, perché è pornografico, perché ecc…
Credo il perché sia altro e tra poco lo dirò.
Intanto al contro-attacco è partito un altro video girato a Londra in cui viene chiesto sempre a sconosciuti di baciarsi, con la differenza che questa volta non sono modelli, ma persone comuni coi propri difetti.
Ed è qui cari miei che la mia amara previsione ha trovato conferma : i moralisti di turno ossia coloro che si sono risentiti della bellezza esibita che ha la capacità di veicolare, coprendoli, orridi contenuti, sono proprio coloro che hanno trovato il secondo video (quello con gente comune) meno piacevole!!! Confermando cioè di sentire quello che vorrebbero non venisse detto!!
Ma veniamo al punto che mi sta a cuore, a parte il fatto che ho trovato piacevoli entrambi i video e che in entrambi ho trovato a tratti delle forzature o delle asimmetrie stonanti, la questione è che il bacio, o meglio le lingue che si incontrano, si leccano ecc… è quanto di più forte e rappresentativo della nostra dimensione corporea e soprattutto sessuale.
Questo video dovrebbe essere interpretato come una sperimentazione, come un atto teatrale e quindi dovremmo saper cogliere questo aspetto comunicativo. È chiaro che nella realtà non è così semplice incontrarsi e baciarsi, e che probabilmente forse con qualcuno potrei non riuscire a farlo, ma il fatto è che questo video non è stato preso per il suo valore simbolico e comunicativo, ma ha proiettato immediatamente le persone nella dimensione intima reale del bacio e lì tutti, o per fortuna molti ma non tutti, hanno fatto dietrofront. Tutti si sono messi sull’attenti.
Sarebbe importante invece aprire questo spazio immaginativo in cui chiedersi perché non facciamo come i cani che quando si incontrano si annusano (culo e genitali compresi) si leccano e poi magari vanno avanti (e non mi risulta che queste condotte siano pericolose per la salute dei cani). Forse capiremmo troppe cose chiare di noi e degli altri che preferiamo sorvolare concedendoci solo, quando va bene, una discreta stretta di mano? Preferiamo evitare odori, umori e altro se non rigorosamente selezionati?
Eh no cari, se vogliamo essere mammiferi per partorire e per allattare i nostri figli dovremmo anche capire che dovremmo essere un po’ più mammiferi anche tra noi adulti.
Perché il bacio è una cosa privata?
Voglio tirare fuori la tetta per allattare mio figlio dove voglio e voglio anche tirare fuori la lingua per baciare dove voglio.
Altrimenti creiamo una scissione tra maternità e sessualità che è quanto di più dannoso si possa fare all’intera umanità.
Qualcuno ha addirittura definito il video pornografico…e posso capirlo!
Baciarsi, baciarsi davvero, può essere molto “scabroso”.
Dopo dieci anni che faccio il mio lavoro raccogliendo le confidenze delle persone posso dire che la sessualità è la questione più mistificata, problematica, scissa.
Molte coppie stabili (con figli ecc…) non hanno più una sessualità viva, ma molte molte più coppie non si baciano.
Sembra che a una certa età non si pomicia più, magari si fa l’amore ma non si pomicia neanche mentre si fa l’amore!! Vi assicuro che è così e molti di voi che leggete dovrete ammetterlo a voi stessi.
Per forza questo video fa tanto clamore!!
Affare privato, intimo, ecc…ma di cosa parliamo?? Che bello quando vedo questi giovani che pomiciano sulle panchine per ore, e non ditemi che lo fanno solo quelli innamorati, a quell’età a volte baci qualcuno per far compagnia alla tua amica che altrimenti resta sola col moroso….insomma a quell’età ancora facciamo come i cani che non si fanno tanti problemi a dare una leccatina in qua e una in là. E non ditemi che sono stata una facile perché ho avuto pochi uomini nella mia vita e tornassi indietro forse farei meglio.
Baciarsi, scambiarsi il chewing-gum, roba da adolescenti in questa società, poi ognuno si tiene stretto la sua saliva e schifa quella degli altri.
Una volta quando da poco stavo col mio attuale compagno ed eravamo in quella fase in cui esisti solo tu, lui e il cielo, ci trovammo alla Buca delle Fate ( nota località marina toscana…) a passare la notte sotto le stelle e sulle rocce. Al mattino quando ci svegliammo il posto si era popolato di persone ma noi due innamorati fino all’osso, inebriati l’uno dell’altro, non resistemmo e quindi ci coprimmo con gli asciugamani e iniziammo a copulare dolcemente, qualcuno se ne accorse e si girò, qualcuno sorrise e capì, qualcun altro sicuramente commentò “queste cose si fanno in privato”….proprio come ora accade col video. Sicuro che chi ha detto questo, in realtà non lo faceva neanche in privato. Tempo fa ricordavamo con lui quell’episodio, e insieme abbiamo detto che oggi forse non avremmo più l’ardire di fare tanto, oggi inizierei a dire che sto scomoda sulle rocce, che le persone potrebbero denunciarci.
Atti osceni in luogo pubblico? No, amore allo stato puro diffuso nell’universo.
E questo video ha voluto solo risvegliare il cane che è in noi, ma egli dorme ancora mentre intanto si chiacchera, chiacchera…..

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>